fbpx
Orario di visita: Lun | Sab 9.00 | 19.00
Chiama ora +393667441940

Gluteoplastica

Intervento di Gluteoplastica

L’intervento di Gluteoplastica è un intervento che consente di aumentare il volume dei glutei migliorandone l’aspetto.
Per lungo tempo i glutei ha rappresentato un punto debole per tante donne, oggi invece la Chirurgia plastica ha fatto enormi progressi e ha fornito diverse metodiche che possono essere utilizzate con successo.

Tra le tecniche maggiormente utilizzate abbiamo:

  • L’utilizzo di protesi glutee (Buttock Augmentation) o Gluteoplastica
  • Lipofilling (trasferimento del proprio grasso da una sede donatrice ad una ricevente)
  • Filo di Sutura Serdev
  • Aumento di volume con acido ialuronico

Ognuna di queste tecniche presenta dei punti di forza e dei punti di debolezza, il loro utilizzo dovrà pertanto essere personalizzato da paziente a paziente.

Preparazione all’intervento chirurgico

Queste indicazioni valgono soprattutto per chi sceglie di utilizzare le protesi o per chi si affida al lipofilling.

Di solito, sconsiglio questo intervento anche a tutte le donne che siano in gravidanza o in allattamento o abbiano in previsione una nuova gravidanza perché questo potrebbe influenzare il risultato finale. Per poter accedere all’intervento è necessario che la paziente abbia svolto tutti gli esami preoperatori e che questi abbiano dato regolare esito. Tra gli esami necessari, oltre all’elettrocardiogramma e agli esami ematici, richiedo anche una radiografia del torace se programmo l’intervento in anestesia generale.
Occasionalmente può essere richiesto un eco-color-doppler degli arti inferiori, qualora siano presenti vene varicose o altri elementi di rischio tromboembolico o qualora si decida di eseguire il prelievo di tessuto adiposo dagli arti inferiori.
Nel corso delle visite preliminari la paziente dovrà segnalare eventuali terapie, in particolare l’assunzione di farmaci cortisonici, di medicinali a base di acido acetilsalicilico come l’aspirina, l’assunzione di farmaci contraccettivi, anticoagulanti, antipertensivi o ipoglicemizzanti.
Di solito si consiglia la sospensione della pillola anticoncezionale almeno un mese prima dell’intervento per ridurre il rischio tromboembolico.
Si consiglia inoltre l’astensione dal fumo di sigarette nelle 4 settimane che precedono l’intervento chirurgico e per tutto il post operatorio. Il giorno prima dell’intervento è necessario fare un lavaggio completo e accurato del corpo, rimuovere lo smalto dalle dita delle mani e dei piedi e rimuovere anche eventuali piercing. È inoltre necessario un digiuno da alimenti solidi e liquidi di almeno otto ore prima dell’intervento.

Anestesia

L’intervento viene eseguito di solito in anestesia generale (se utilizzo le protesi) o  locale con una eventuale blanda sedazione (se eseguo il lipofilling).

Profilassi antibiotica

La profilassi antibiotica viene eseguita sempre.
Di solito consiste nell’iniezione endovenosa di antibiotico prima che l’anestesia abbia inizio.
La terapia antibiotica prosegue con la somministrazione per via orale a domicilio. Viene prescritto inoltre l’uso di una guaina elastica da indossare successivamente all’intervento chirurgico.

Intervento

  • Protesi glutee: l’intervento prevede di allestire una tasca sotto-muscolare in corrispondenza di ciascuno dei due glutei e di inserire le protesi scelte nel corso della visita medica preoperatoria.
    È molto importante cercare di accentuare la convessità dei glutei e allo stesso tempo esaltare la concavità della regione sacrale. La differenza tra queste due aree  esalterà il punto vita, rendendo il gluteo più rotondo e facendo apparire le cosce più lunghe.
  • Lipofilling dei glutei: l’intervento viene eseguito attraverso il prelievo di grasso che può essere effettuato da aree donatrici come addome, fianchi e interno delle cosce. Il grasso prelevato viene trattato attraverso una centrifugazione che consentirà di selezionare gli adipociti che possono essere trasferiti. Attraverso una piccola incisione effettuata nella sede ricevente, con l’ausilio di particolari cannule, è possibile trasferire il tessuto adiposo. Come sempre accade in chirurgia plastica poiché esiste una grande variabilità tra gli individui, la tecnica non è perfettamente standardizzabile ma deve essere personalizzata su ciascun paziente.

Decorso post operatorio

  • Gluteoplastica: dopo l’intervento è sempre necessaria un’antibioticoterapia per 6 giorni. Il dolore è generalmente ben controllabile con gli antidolorifici. Si consiglia riposo per circa 2 settimane per garantire una corretta stabilizzazione della posizione delle protesi ed evitare che possano dislocarsi. Si consiglia di ridurre il tempo trascorso in posizione seduta.
    L’uso dell’auto viene consentito dopo circa 2-3 settimane dall’intervento chirurgico.
  • Lipofilling dei glutei: dopo l’intervento si avverte un certo senso di tensione sia nella sede donatrice che in quella ricevente. È bene rimanere a riposo per 3-4 giorni, in modo che l’innesto di tessuto adiposo possa attecchire in maniera corretta.
    A discrezione del chirurgo, può essere impostata una terapia per minimizzare il rischio tromboembolico.
    La rimozione dei punti di sutura, quando presenti, avviene circa 10 giorni dopo l’intervento chirurgico. La doccia viene consentita dopo la rimozione dei punti di sutura.

Complicanze

Complicanze aspecifiche
  • Sanguinamento
  • Ematoma
  • Sieroma
  • Infezioni
  • Necrosi cutanee
Complicanze specifiche
  • Gonfiore, rossore
  • Correzione eccessiva o insufficiente del difetto trattato
  • Rotazione o dislocazione delle protesi
  • Alterata sensibilità cutanea
  • Riassorbimento totale o parziale dell’innesto

Risultati

Gluteoplastica: l’aumento del volume con le protesi glutee garantisce di solito un risultato stabile e duraturo. I pazienti sono generalmente soddisfatti del risultato ottenuto. Perché tutto avvenga correttamente si raccomanda sempre di rispettare con gran precisione le indicazioni che vengono fornite nell’immediato post operatorio.
Il Lipofilling è un intervento correttivo che consente di valutare immediatamente il risultato definitivo. Il paziente, trascorsi alcuni giorni, può valutare immediatamente il grado di correzione. L’aspetto più delicato è, come facile immaginare, il riassorbimento sul lungo periodo.
Risultati soddisfacenti nelle prime settimane possono risultare scarsi a 6 mesi e questo può richiedere un secondo intervento correttivo di cui il paziente deve essere precedentemente informato.
Tuttavia, se il paziente è correttamente informato e segue correttamente le indicazioni che gli vengono fornite per il post operatorio, i risultati finali sono sempre molto soddisfacenti.

Filo di Sutura Serdev

Il filo di Serdev è una tecnica nuova, capace di sollevare i glutei senza lasciare cicatrici. La sua peculiarità consiste nell’utilizzare un filo di sutura che viene fatto passare circonferenzialmente nel gluteo. Dopodiché viene posto in tensione e il filo viene poi fissato su sè stesso. È una tecnica rapida, molto efficace soprattutto in donne magre che prende il nome dal chirurgo bulgaro Serdev che per primo propose questa tecnica. L’intervento dura circa 30 minuti e può essere eseguito in anestesia locale con una blanda sedazione. Prevede 3-4 piccole incisioni attraverso le quali viene veicolato il filo di sutura che eserciterà successivamente la trazione nel gluteo. I risultati sono molto belli e soddisfacenti a patto che venga effettuata una corretta selezione del paziente. Il post operatorio è molto veloce e generalmente i pazienti possono riprendere le normali attività quotidiane in brevissimo tempo.

Aumento di volume con acido ialuronico

Tra tutti i trattamenti che possiamo scegliere di utilizzare per aumentare il volume dei glutei, l’acido ialuronico è quello più semplice. È una pratica che può essere svolta in ambulatorio in anestesia locale e consiste nell’iniezione di acido ialuronico specifico per il gluteo.
I vantaggi rispetto alle altre tecniche sono legati al fatto che l’acido ialuronico consente di aumentare i glutei in maniera naturale e non è permanente. È un intervento rapido e generalmente indolore che viene ben tollerato dai pazienti.

Io solitamente utilizzo Hyacorp, si tratta di un acido ialuronico riassorbibile e biocompatibile, che, per le sue caratteristiche, ha un lungo periodo di riassorbimento. Proprio per questo motivo viene utilizzato per volumizzare i glutei, ma trova indicazione anche per il trattamento del décolleté, dei polpacci e di altre aree del corpo che possono essere trattate mediante volumizzazione.